Come disinstallare le applicazioni che sono amministratori del dispositivo

Ieri mi è capitato di scaricare un app che permetteva, tra le tante cose, di spegnere il display dello smartphone semplicemente passando una mano sul sensore di prossimità del dispositivo o, per esempio, nel momento in cui si chiude la flip cover del nostro Samsung. Per quanto riguarda l’app niente da dire ma alla fine non mi ha soddisfatto e quindi volevo cancellarla dal dispositivo ma non potevo eliminarla e allora sono andato nel Play Store e ho ritrovato l’app ma al posto del tasto “disinstalla” c’era il tasto “disattiva” e nel momento in cui premevo su questo tasto mi veniva fuori questo messaggio:

image

Ho iniziato quindi a cercare tra le impostazioni qualcosa che mi facesse disattivare quest’app ma non trovavo nulla nel menù della gestione delle app e allora ho provato nelle impostazioni sulla sicurezza ed ho trovato la voce che riguardava gli amministratori del dispositivo:

image

Arrivato qui mi è bastato semplicemente togliere il segno di spunta che riguardava l’app

image

e ho potuto quindi cancellarla definitivamente dal dispositivo. Per molti sarà una procedura già molto conosciuta e quindi potrà sembrare una banalità questo articolo ma dato che io non ho trovato nulla ho preferito scrivere una mia guida per aiutare qualcuno che si trova in difficoltà sperando di tornare utile a qualcuno!! 🙂

Annunci

Prova fotocamera Android stock su Galaxy Note 2

Qualche giorno fa ho installato la fotocamera di Android stock, quella dei nexus per intenderci,e dopo qualche giorno volevo condividere le mie impressioni. La prima cosa che colpisce è l’interfaccia molto semplice ed intuiva che rende tutte le impostazioni a portata di mano. Nella parte inferiore troveremo tre tasti”:
-il primo per cambiare la modalità di  scatto e per passare alla modalità video
-il secondo per scattare la foto o il video
-il terzo per accedere alle impostazioni. Le modalità di scatto sono 3:
-normale
-panorama
-photo sphere.
L’ultima modalità è la più interessante perché ci permette di scattare una foto a 360° in modo molto semplice seguendo l’interfaccia grafica. Per poter vedere i nostri scatti basterà fare uno swipe verso sinistra e accederemo alle nostre foto in modo semplice e veloce.
Tra le impostazioni invece troveremo i collegamenti delle opzioni,per poter passare alla fotocamera anteriore, cambiare i valori dell’esposizione e attivare o disattivare il flash. Nelle opzioni troveremo un altro menù che ci permetterà di cambiare le dimensioni delle foto, aggiungere la posizione nelle foto, modalità di scatto e bilanciamento del bianco.
Passando alla modalità video invece l’interfaccia sarà simile a quella della fotocamera e avremo altre impostazioni come la possibilità di cambiare la qualità dei video e di passare alla modalità video a rallentatore.
Quindi posso sicuramente promuovere questa fotocamera sia per la sua facilità d’uso e sia per l’interfaccia che è veramente molto bella ma avendo un  Galaxy Note 2 preferisco di più la fotocamera di Samsung che ha moltissime impostazioni e moltissime modalità di scatto che permettono di scattare foto sempre perfette e in quasi tutte le situazioni.

image

image

image

image

image
image

image

Google I/O 2013:tutte le novità presentate

image

Si è concluso da poco l’evento di Google tenutosi a San Francisco dove abbiamo visto tante novità che ora andrò a riassumervi.
All’inizio dell’evento sono stati annunciati gli impressionanti numeri di attivazioni di device Android che ha raggiunto la raguardevole cifra di 900 milioni di attivazioni rendendo Android il sistema operativo mobile più utilizzato nel mondo.
In seguito si è parlato del nuovo Google Games che è una sorta di Game Center di Google.In pratica sarà possibile salvare i dati e i salvataggi dei giochi nel cloud per poi essere ripreso da qualsiasi altro device;non mancheranno gli Achievements ,le classifiche e la possibilità di aggiungere e di incontrare amici e di invitarli nelle partite.Una delle cose più interessanti sarà la possibilità di avere i salvataggi e i punteggi anche su altre piattaforme,compreso iOS.
È stato presentato anche un nuovo strumento per gli sviluppatori di app per android chiamato Android Studio che renderà il tutto più semplice con dei tool specifici.Inoltre sarà presente un traduttore integrato che aiuterà gli sviluppatori a gestire le proprie app in più lingue(App Traslation Service).
Anche il Play Store è stato rinnovato anche se è del tutto simile all’attuale versione 4.1.6.Inoltre saranno evidenziate le app per tablet ed avremo un Play Store Web rinnovato nella grafica.
Poi si è parlato del tanto atteso Google Play Music All Acces che in pratica “è la versione Google di Spotify” e sarà disponibile anche per il web.Il funzionamento sarà simile a Spotify con la modalità radio e sarà disponibile per il momento solo in USA al prezzo di 9.99$ al mese.
La novità più interessante però è stata la presentazione del Galaxy S4 Google Experience che è un Galaxy S4 con l’interfaccia di Android pura già vista nei modelli Nexus e che avrà le stesse caratteristiche del Galaxy S4 Snapdragon 600 con LTE.Per il momento non è stato confermato se anche i Galaxy S4 “normali” potranno avere questa ROM.Il Galaxy S4 Pure Google Experience sarà disponibile su Play Store,quindi per il momento non in Italia,a partire dal 26 Giugno al prezzo di 649$.
Un’altra novità interessante è quella dell app Hangouts che un servizio di messaggistica istantanea che sarà compatibile con Android,iOS e Chrome e sarà disponibile a breve sul Play Store.Avremo la possibilità di fare delle video chiamate e di inviare delle foto che potremo anche modificare con dei filtri prima di condividerli.
Per ultimo si è parlato del nuovo Google Maps per Android con un rinnovamento dell’interfaccia grafica che sarà disponibile entro quest’estate sul Play Store.