Come condividere file tra Android e iOS con un’app

IMG_0599.PNG

Questa sera sono qui a parlarvi di un’app che consente di inviare i file tra iOS e Android in modo semplice e veloce. L’app si chiama send enywhere e consente di inviare foto,video e file vari tra i due sistemi operativi. Il funzionamento è lo stesso su entrambi i sistemi operativi:
-selezioniamo i file da inviare

IMG_0600.PNG

-a questo punto l’app genera un codice numerico che andremo a scrivere nella sezione recive oppure potremo inquadrare il qr code senza dover scrivere il codice a mano

IMG_0603.PNG

IMG_0602.PNG

IMG_0605.PNG

-attendiamo la fine dell’invio e troveremo i file nella galleria senza dover fare altre operazioni

IMG_0604.PNG

Quindi in modo semplicissimo abbiamo appena inviato un file da un device Android ad uno IOS senza dover passare per PC o per iTunes. Potete trovare quest’app ovviamente sia sul Play Store sua su App Store. Buon download!!;)

Annunci

[APK]Come installare Android KitKat 4.4 stock senza root

Se volete provare l’interfaccia dei nexus senza dover effettuare il root questo articolo fa per voi.
image

Quello che vedete qui sopra è uno screenshot fatto al mio Note 3 con Android 4.4.2 KitKat stock installato grazie all’APK che trovate alla fine dell’articolo. Ovviamente se andremo ad aprire un’app come messaggi avremo la solita interfaccia grafica di Samsung ma il resto sarà proprio come un nexus.
image

image

Avremo infatti anche la stessa interfaccia se vogliamo impostare lo sfondo:
image

image

La cosa bella è che possiamo usare tutte le funzioni del nostro smartphone come multi-window e air command nel mio caso:
image

image

Trovate il link per scaricare l’APK—>QUI

[APK] Come scaricare i video da YouTube con Android

Se cercate un’app semplice da usare per scaricare i video da YouTube senza il rischio di beccare qualche virus questo articolo fa per voi.

image

L’app in questione si chiama semplicemente YouTube Downloader ed è disponibile sul Samsung App quindi se avete uno smartphone Samsung vi basterà cercare quest’app sullo Store, se invece avete uno smartphone di un’altra marca vi basterà installare l’apk che ho estratto dall’app ed il gioco è fatto!!! 😉
Il funzionamento è molto semplice: vi basterà aprire l’app di YouTube e cercare il video da scaricare, una volta trovato il video vi basterà premere sul tasto condividi
image

ora vi basterà scorrere per trovare l’icona di YouTube Downloader
image

premete su quest’ultima è vi troverete nella schermata dell’app dove troverete i vari formati e le varie risoluzioni disponibili per quel video
image

scegliete i formato e la risoluzione
image

nella schermata successiva premete su download here e il download inizierà. Una volta finito il download troverete il video nella vostra galleria in un album chiamato Download.
image

Come avete visto il funzionamento è molto semplice e non dovremo copiare ed incollare link ma ci basterà usare l’app di YouTube per cercare i video.

Qui trovate il link per scaricare l’apk dell’app—>APK YOUTUBE DOWNLOADER

UFFICIALE:Google I/O 2014 si terrà il 25 e 26 giugno

image

Notizia veloce per informarvi che tramite Google + è stata annunciata la data del Google I/O 2014 che si terrà al Moscone Center di San Francisco il 25 e 26 giugno e nel quale verranno annunciate novità software e, si spera, anche qualche dispositivo nuovo. Se volete dare un’occhiata a cosa è stato presentato l’anno scorso vi invito a leggere questo articolo dove ho riassunto tutto.

Come creare app Android dal web in pochi passi

Salve a tutti oggi volevo spiegarvi come creare un’app in modo semplicissimo grazie al sito AppYet.com e come inserire anche la pubblicità in modo da “guadagnare” qualche centesimo da essa.
Devo fare una premessa è cioè che è possibile creare app solo se si ha un sito o un blog poiché la nostra app non sarà altro che un feed rss.
Detto ciò passiamo alla guida vera e propria:
-andiamo sul sito AppYet.com, iscriviamoci e clicchiamo su Create App
image

Ci troveremo davanti questa schermata dove possiamo scegliere il tipo di formato per la nostra app; fatto ciò bisogna scegliere il nome e cliccare su Create App
image

La nostra app è stata già creata ma ovviamente dobbiamo ancora inserire i dati per poter aggiungere il nostro sito e per fare ciò dobbiamo cliccare su Modules. Qui ci troveremo anche i Feed aggiunti dal sito che vanno eliminati togliendo il segno di spunta dalla voce Enabled

image

Per aggiungere il nostro sito, blog o altro dobbiamo cliccare su una delle voci in basso. Ad esempio aggiungiamo WordPress :

image

Dobbiamo inserire il nome da dare alla voce nell’app e poi inserire il link al nostro blog. Fatto ciò siamo già a buon punto con la nostra app e non ci resterà che fare un’icona ed aggiungere la pubblicità.
Per creare un’icona senza usare strumenti complessi e/o costosi useremo un sito chiamato Make App Icon che è molto semplice e veloce ma che ovviamente non può essere confrontato a metodi più complessi.

image

Nel sito non dobbiamo far altro che inserire un’immagine che vogliamo usare come icona e il sito la processerà e creerà vari formati utili anche per applicazioni destinate ad altri Store.

image

Fatto questo dobbiamo inserire la nostra email in alto e aspettare. Infatti riceveremo le foto nei vari formati per email nel formato .zip, a noi interessa il formato 72x72px che dobbiamo salvare e inserire nella schermata principale della creazione dell’app nell’apposita sezione.
image

Ora è arrivato il momento di inserire la pubblicità. Prima di andare nella voce Monetize dobbiamo iscriverci al sito Admob con il nostro account di Google.
Fatto ciò dobbiamo cliccare su monetize app ed inserire il nome della nostra applicazione o possiamo cercarla sui vari store; non preoccupatevi se la vostra app non si trova sullo Store dato che il sito ci consentirà comunque di creare un banner pubblicitario.

image

Ora clicchiamo su banner e nel riquadro in basso scriviamo top banner on home proprio come scritto nell’esempio e andiamo avanti. A questo punto ci verrà fornito un codice che dovremmo copiare ed incollare nella pagina di creazione dell’app in Monetize.

image

image

Ora salviamo il tutto e torniamo alla nostra app e, come detto prima, alla pagina monetize ; alla voce ad type selezioniamo admob ad e alla voce publisher andiamo ad incollare il codice salvato in precedenza e clicchiamo su save changes.

image

image

Ecco come sarà la pubblicità nella nostra app

La nostra app è completa di tutto e non ci resterà che provarla sul nostro SmartPhone Android e per fare ciò dobbiamo andare alla voce build e cliccare su submit to build ed attendere l’email dal sito nel quale troviamo l’apk che dobbiamo istallare per provare la nostra app.

image

image

Questo è l'apk ossia la vostra app che dovete istallare

Una volta provata l’app potete decidere se pubblicarla sul Play Store se siete iscritti come sviluppatori e per fare ciò dovete andare sempre alla schermata build e seguire i link in alto a destra.
image

La “nostra” app è completa e come avete visto io ho usato il mio Note 3 per fare tutto visto che è tutto molto semplice ma se avete dei dubbi o se potete consigliarmi un sito simile fatemelo sapere nei commenti dato che sono molto interessato all’argomento.

Google annuncia un aggiornamento per la fotocamera del Nexus 5

Poche ore fa Google ha annunciato che aggiornerà il Nexus 5 per risolvere i problemi della fotocamera come la lentezza nella messa a fuoco. Questo aggiornamento, che sarà Android 4.4.1, migliorerà la velocità dell’app in generale e andrà a risolvere i problemi della messa a fuoco lenta e veramente inadeguata dato che il Nexus ha la fotocamera con lo stabilizzatore ottico.
Poco fa Google ha annunciato su Google + che questo aggiornamento uscirà oggi è quindi dovremmo vedere queste novità a breve sui nostri Nexus. Non appena arriverà sul mio Nexus farò qualche prova e vi dirò se le cose cambieranno davvero.

Gta:San Andreas disponibile a Dicembre su iOS, Android e Windows Phone

Articolo veloce per informarvi che a Dicembre sarà disponibile GTA:San Andreas su dispositivi mobile sia iOS che su Android ma anche su Windows Phone. La notizia è stata annunciata oggi da Rockstar sul proprio sito, se volete dare un occhiata questo è il link nel quale la software house ha annunciato questo gioco. Non ci resta che aspettare l’annuncio della data ufficiale di uscita di questo mitico gioco che penso sia uno dei preferiti di molti di voi. Vi lascio una serie di foto pubblicate insieme all’annuncio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ritorno ai Nexus:qualche considerazione

Da venerdì sto usando il Nexus 5 e per me si tratta di un ritorno alle basi dato che il mio primo Android è stato il Galaxy Nexus poi sostituito con un s3 e poi con il Note 2. Le prime sensazioni sono state tutte positive a partire dal design che è veramente molto bello e anche la qualità costruttiva è molto buona. Appena acceso il display però iniziano i primi problemi visto che ero abituato ai Super Amoled e questo sembra avere i colori “spenti” ma si fa “perdonare” grazie all’alta risoluzione e all’altissima luminosità che sicuramente ci farà vedere il display anche con la luce del sole ma a causa del tempo non posso vedere se è realmente così.
Come sapete i Nexus hanno veramente poche funzioni software soprattutto se andiamo a compararlo con un Samsung ma grazie a questo avremo una memoria quasi totalmente libera e soprattutto avremo una velocità del sistema veramente impressionante che può tranquillamente competere con iOS 7 sull’iPhone. Sicuramente è un’esperienza da provare sia per coloro che utilizzano da sempre Android sia per chi utilizza iPhone visto che non ripiangeranno sicuramente la velocità dell’iPhone e di iOS 7.
Il problema dei Nexus però è quindi la mancanza di funzioni avanzate che semplificano o aiutano l’esperienza di ogni giorno ma se venite da iPhone il Nexus e la scelta giusta per passare ad Android poiché avete tutte le funzioni “base” di Android su un terminale veloce e stabile con aggiornamenti sicuri e immediati,soprattutto non avete la personalizzazione del produttore dello smartphone che può risultare confusionaria per qualcuno. Se invece siete abituati a smartphone con molte più funzioni diciamo che non mi sento di consigliarvi il passaggio ad un Nexus soprattutto se siete abituati a cambiare telefono spesso poiché probabilmente non vi interesserà il fatto che avete gli aggiornamenti repentini e soprattutto avrete un telefono “base” con tutti i pro e i contro del caso. Detto ciò se avete la possibilità il Nexus 5 è veramente un ottimo terminale che può essere utilizzato benissimo come secondo telefono se avete uno smartphone più “avanzato” ma se dovete utilizzarlo come telefono principale non mi sento di consigliarvelo al 100% perché ci sono tanti altri smartphone con funzioni molto più avanzate e se avete la possibilità prendete uno di questi, come il Note 3,che ovviamente costano molto di più rispetto al prezzo del Nexus 5,ma 349€ per uno smartphone da 16 con processore snapdragon 800 quad-core con display full HD e con l’ultima versione di Android è sicuramente un’offerta allettante se siete dei malati di tecnologia che non potete lasciarvi sfuggire.

Nexus 5:prime impressioni

image

Finalmente dopo le vari indiscrezioni sulla data di uscita e le varie foto mostrate su internet finalmente il Nexus 5 è arrivato sul mercato ad un prezzo molto competitivo e per la prima volta per un Nexus al day one in Italia grazie all’apertura del Play Store devices nel nostro paese. Le scorte sono andate a ruba in poche ore e per questo ho dovuto optare sulla versione bianca da 32 Gb,con spedizione entro l’8 novembre, che inizialmente non mi entusiasmava molto a causa del doppio colore, infatti ho subito ordinato una custodia nera per “coprire” il retro. Ieri finalmente il corriere ha suonato alla mia porta e mi ha consegnato il, piccolissimo, pacco contenente il tanto atteso Smartphone dopo che avevo perso le speranze poiché il sito di ups non mi riportava ancora lo stato “in consegna”.
Finalmente apro la scatola e mi ritrovo davanti allo smartphone per la prima volta e le primissime impressioni sono state molto positive sia per quanto riguarda il peso sia per quanto riguarda il design. Il telefono è costruito veramente molto bene e dà l’impressione di essere molto solido e non ci sono scricchiolii o cose simili,anche la chicca dei tasti in ceramica dà l’impressione di uno smartphone di ottima fattura e dal prezzo un po’ più alto di quello di listino. Il retro anche mi ha dato una buonissima impressione dato che non si tratta della solita plastica lucida che scivola dalle mani ma si tratta di una plastica ruvida che dà una bella sensazione al tatto e un migliore grip. Una cosa che non mi è piaciuta è stata la fotocamera che sporge leggermente dalla Cover posteriore e che rischia di graffiarsi se non stiamo attenti a dove appoggiamo il Nexus.
Altra cosa che mi ha preoccupato all’inizio è stato il display dato che venivo dallo schermone Super Amoled del Galaxy Note 2 e i colori mi sembravano un po’ spenti ma già oggi con un po’ di abitudine non mi sembrano così male. Niente da dire sulla definizione delle immagini e sulla luminosità del display che sono impressionanti e che non fanno rimpiangere affatto i colori “sparati” del Super Amoled. Non ho avuto modo di provare altri smartphone con display full hd se non in modo veloce ma devo dire che questo display è veramente molto bello e vi darà molte soddisfazioni.
Una delle critiche che si attribuivano a questo display era l’angolo di visuale che secondo alcuni era addirittura imbarazzante, da quel poco che ho provato non riesco a capire da dove sono venute tali critiche dato che il display si vede bene in tutte le angolazioni e non perde colori o cose simili.
Un’altra critica viene mossa contro l’audio dell’altoparlante posto vicino la porta usb e qui mi aggiungo anche io anche se non è niente di grave a mio modo di vedere ma ovviamente se si confronta con l’audio di un Htc One è ovvio che si sentirà più basso e con una qualità inferiore ma bisogna pensare anche che il Nexus cosa molto di meno rispetto al One e sicuramente non si può pretendere di avere il massimo con una spesa così “bassa”.
Per il momento mi fermo qui e vi rimando al prossimo articolo in cui parlerò del sistema operativo con le sue novità e vi parlerò anche della fotocamera che ho provato poco tra ieri ed oggi è non vorrei sbilanciarmi troppo. Lo stesso discorso vale anche per la batteria che ovviamente va testata per molto più tempo e quindi ne parlerò sicuramente tra una buona decina di giorni.

Nuove indiscrezioni su Nexus 5 rivelano il prezzo e le capacità della batteria

Continuano a girare voci riguardanti il nuovo Nexus che sembra essere in dirittura di arrivo,si parla del 14 ottobre per la sua prenotazione,questa volta si parla del prezzo e delle capacità della batteria. Infatti sembra che Google voglia introdurre 2 batterie differenti in base alla capacità del Nexus 5:il modello da 16 GB avrà una batteria da 2300 mAh e costerà 299$ mentre il 32 GB avrà una batteria da 3000 mAh e costerà 349$. Ovviamente queste sono solo speculazioni e quindi prendete queste informazioni con le pinze.
Nei giorni scorsi sono apparse anche delle immagini del presunto manuale utente che ci mostrano il design del dispositivo è anche le sue caratteristiche tecniche.

image

image

Come vedete non è molto diverso da quello che si era visto nel video di introduzione di Android 4.4 ad interessarci quindi sono per specifiche tecniche del nuovo Nexus che dovrebbero essere:
-processore Snapdragon 800 da 2.3 Ghz
-2 GB di ram
-fotocamera posteriore da 8 megapixel con stabilizzatore ottico integrato
-fotocamera anteriore da 1.3 megapixel
-display full hd da 4.95 pollici con risoluzione di 1980×1080 pixel
Se la data di presentazione è quella emersa dalle varie voci l’annuncio non dovrebbe essere lontano quindi restate sintonizzati per le novità!!!:)