Gta:San Andreas disponibile a Dicembre su iOS, Android e Windows Phone

Articolo veloce per informarvi che a Dicembre sarà disponibile GTA:San Andreas su dispositivi mobile sia iOS che su Android ma anche su Windows Phone. La notizia è stata annunciata oggi da Rockstar sul proprio sito, se volete dare un occhiata questo è il link nel quale la software house ha annunciato questo gioco. Non ci resta che aspettare l’annuncio della data ufficiale di uscita di questo mitico gioco che penso sia uno dei preferiti di molti di voi. Vi lascio una serie di foto pubblicate insieme all’annuncio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Recensione Nexus 5

image

Finalmente dopo una settimana di utilizzo sono in grado di fare una recensione su questo smartphone tanto discusso e tanto atteso dagli appassionati di tecnologia.
-Design
Il Nexus 5 ha un design molto minimale ma che è veramente ben fatto e ben costruito. Nella parte posteriore,di plastica con un rivestimento gommato nel modello nero e sempre plastica ma con una rifinitura ruvida nel modello bianco, troviamo la scritta Nexus “scavata” nella plastica e la fotocamera da 8 megapixel con stabilizzatore ottico con il flash LED. La parte anteriore, nera in tutte e due le versioni con la differenza dell’altoparlante bianco sulla versione bianca, è costituito da un pannello di vetro Gorilla Glass 3 ed il display da 4.95 pollici con risoluzione full HD con una densità di pixel per pollice di 445,quindi molto elevata,che mostrerà le immagini in modo spettacolare e con una luminosità molto alta ma del display parlerò dopo dato che c’è molto da dire. Sempre nella parte anteriore abbiamo una fotocamera da 1.2 megapixel e un led di notifica posto sotto il display. Ovviamente non avremo tasti nella parte anteriore poiché nella serie Nexus i tasti sono integrati nel display. Nella parte superiore abbiamo il jack per le cuffie da 3.5 pollici ed un microfono per la riduzione del rumore. Nella parte inferiore abbiamo la porta Micro usb, lo speaker e il microfono principale. Sul lato destro troviamo il tasto si accensione/spegnimento/standby e il vano per la Micro Sim mentre sul lato sinistro abbiamo il bilanciere del volume. Questi tasti sono fatti in ceramica e sono valente belli al tatto e sembrano molto resistenti e non hanno il solito gioco che si ha con questi tasti su altri telefoni, almeno per ora.
-Sistema operativo e caratteristiche tecniche
Come ben saprete il punto di forza, ma anche di debolezza in alcuni casi, dei Nexus è di avere Android allo stato puro così come Google l’ha fatto e nel caso del Nexus 5 abbiamo l’ultima versione ossia Android 4.4 detto Kitkat. A spingere questo sistema operativo abbiamo uno Snapdragon 800 da 2.3 Ghz con 2 GB di ram quindi una potenza molto elevata se pensiamo che lo stesso processore è montato sul Note 3 o sull’LG G2 calcolando il fatto che Android stock non ha le mille funzioni che troviamo su questi 2 smartphone. Nell’utilizzo di tutti i giorni il Nexus non ha nessun tipo di impuntamento e si comporta egregiamente in ogni situazione. Questo è dovuto all’ottimizzazione del sistema operativo e alla mancanza di funzioni avanzate che potrebbero causare qualche problema se non implementate bene. Questa mancanza di funzioni è si un punto di forza,se vogliamo,dato che il telefono è molto reattivo e, come ho detto, non abbiamo imputamenti anche con molte app aperte ma è anche un punto a sfavore del Nexus poiché avere tutta questa potenza senza poterla sfruttare è uno spreco a mio modo di vedere ma se siete degli amanti della serie Nexus sicuramente non vi importerà della mancanza di funzioni ma se siete abituati alle mille funzioni che troviamo sui Samsung, specialmente nella serie Note, questo Nexus vi darà poche  soddisfazioni ma se siete stufi della personalizzazione di Samsung e volete uno smartphone reattivo e fluido questa è la scelta giusta.
-Schermo
Una delle cose tanto discusse da molti è proprio il display. Se da una parte abbiamo un display veramente ottimo,con una definizione altissima e una luminosità che brucia gli occhi che ci farà vedere i contenuti sullo schermo anche con una luce puntato su di esso, dall’altra abbiamo il “problema” che ad alcune angolazioni di visuale abbiamo una perdita di colori. Sia ben chiaro non è un problema grave visto che i display viene visto frontalmente e anzi sarebbe anche meglio avere un display che non mostra a chi è affianco a noi tutto ciò che stiamo facendo, ma è bene informarvi che questo “problema” esiste. Ovviamente visto frontalmente il display mostra tutta la sua bontà e la sua super definizione che non ha nulla da invidiare a display di smartphone più costosi di questo Nexus.
-Fotocamera
La fotocamera di questo Nexus è molto interessante dato che abbiamo uno stabilizzatore ottico che ci dona delle foto molto buone e poco mosse anche se avete la mano ballerina come la mia. Gli scatti in condizioni di luce ottimale sono molto belli e i colori sono molto realistici ma quando andiamo a scattare  le foto in condizioni di luce scarsa le cose cambiano. Se da una parte è vero che l’obbiettivo riesce a catturare più luce rispetto ad altri smartphone è anche vero che si perde molto nella definizione delle foto che risultano molto rumorose e molto lontane da essere considerate buone foto. Ovviamente quasi nessuna fotocamera degli smartphone è in grado di scattare delle buone foto in condizioni di scarsa luminosità ma mi sarei aspettato qualcosa di più. Se andiamo ad attivare il flash le cose cambiano, ovviamente, e i soggetti illuminati da esso saranno ben visibili nella foto è in generale risulteranno delle buone foto.
Per quanto riguarda i video abbiamo sicuramente una buona definizione in condizioni di luce ottima ma come nelle foto con poca luce le cose peggiorano. Altro difetto che ho riscontrato mentre giravo un video è che se andiamo a inquadrare ad esempio una TV lo stabilizzatore ci metterà molto tempo per mettere a fuoco l’immagine e quindi andando a rivedere il video avremo alcuni secondi di immagini sfocate che di certo non ti aspetti da una fotocamera con stabilizzatore ottico.
Le funzioni di questa fotocamera sono le solite di Android stock ossia:modalità di scatto normale, registrazione di video, modalità panoramica e la funzione photosphere, che ci consentirà di scattare foto a 360 gradi con un effetto simile a quello di Google Street View. Una novità introdotta è stata la modalità HDR+ che farà degli scatti in sequenza e li elaborerà per mostrarci quello con valori di esposizione migliore e in generale la foto che si vedrà meglio.
-Audio
Altro punto molto discusso negli ultimi giorni. Per quello che mi riguarda l’audio non è affatto male anche se lo sento un po’ secco e non ricco di “sfumature” anche se è molto alto e sicuramente non perderemo delle notifiche come alcuni avevano affermato, poi se volete organizzare delle feste ed utilizzare come cassa questo Nexus resterete sicuramente delusi. L’audio in chiamata è molto buono e sentiremo molto forte e chiaro chi sta parlando con noi.
-Ricezione dati e Wi-Fi
La ricezione di questo Nexus è molto buona e non avremo problemi ad agganciare il segnale, se poi andiamo in un bunker il segnale ovviamente verrà perso. Non è eccellente ma non è male e sicuramente è nella media come tutti gli altri smartphone. Per quanto riguarda il Wi-Fi invece sembra che ci sia qualche problema. Niente di grave ma sembra avere una marcia in meno rispetto ad altri smartphone e alcune volte mi perdeva il segnale nonostante il fatto che il modem fosse a pochi metri da me. Potrebbe essere un problema software o un problema del mio modello ma per il momento queste sono le mie impressioni.
-Batteria
Inizialmente la batteria non mi convinceva affatto ma dopo i primi cicli di ricarica le cose sono un po’ migliorate e con un utilizzo normale vi farà arrivare a fine giornata, se invece stressate molto il dispositivo sappiate che non arriverete oltre le 3/4 di pomeriggio. Questa batteria la considero simile a quella del Galaxy s3,non a caso hanno lo stesso numero di mah, ma sembra essere un po’ superiore rispetto ad essa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

-Conclusioni
Questo Nexus 5 è sicuramente uno dei migliori smartphone presenti sul mercato calcolando il suo rapporto qualità/prezzo senza eguali che ci consente di avere un “telefono” con delle caratteristiche da top di gamma ad un prezzo molto ridotto rispetto agli altri top di gamma. Se poi aggiungiamo anche la possibilità di avere l’ultima versione di Android a bordo e la certezza di avere aggiornamenti sicuri e veloci viene quasi da dire che questo è lo smartphone definitivo ma non è così, o meglio lo è in parte. Se infatti facciamo l’errore di confrontarlo con gli altri top di gamma che costano molto di più rispetto a questo Nexus ci rendiamo conto che non è affatto lo smartphone definitivo soprattutto se andiamo a vedere ciò che gli altri top di gamma ci offrono, come funzioni avanzate, fotocamere migliori, schermi migliori e batterie più performanti. Per quanto riguarda invece la velocità di questo dispositivo si può tranquillamente dire che non è secondo a nessuno ma per me è confrontare un iPhone ad un Galaxy s4 dato che il processore non deve gestire molto. Per concludere mi sento di consigliare questo Nexus 5 a chi non ha mai provato l’esperienza dei Nexus o a chi vuole avvicinarsi al mondo Android senza perdersi nelle mille impostazioni o la personalizzazioni di altri smartphone ma se avete un altro smartphone recente come HTC one, s4,note 3 o LG g2 e vi ci trovate bene non vedo perché comprare questo Nexus 5 dato che non avrà niente di più rispetto ad essi se non l’ottimizzazione del software e la sicurezza di aggiornamenti, se siete come me che cambiate smartphone spesso quest’ultima voce non sarà molto importante per voi e quindi non ci sono reali motivazioni per prendere questo Nexus 5.

PRO
-prezzo invitante
-specifiche tecniche da paura
-velocità del sistema
-aggiornamenti sicuri

CONTRO
-mancanza di funzioni avanzate
-batteria non proprio al top
messa a fuoco a volte molto lenta

Ritorno ai Nexus:qualche considerazione

Da venerdì sto usando il Nexus 5 e per me si tratta di un ritorno alle basi dato che il mio primo Android è stato il Galaxy Nexus poi sostituito con un s3 e poi con il Note 2. Le prime sensazioni sono state tutte positive a partire dal design che è veramente molto bello e anche la qualità costruttiva è molto buona. Appena acceso il display però iniziano i primi problemi visto che ero abituato ai Super Amoled e questo sembra avere i colori “spenti” ma si fa “perdonare” grazie all’alta risoluzione e all’altissima luminosità che sicuramente ci farà vedere il display anche con la luce del sole ma a causa del tempo non posso vedere se è realmente così.
Come sapete i Nexus hanno veramente poche funzioni software soprattutto se andiamo a compararlo con un Samsung ma grazie a questo avremo una memoria quasi totalmente libera e soprattutto avremo una velocità del sistema veramente impressionante che può tranquillamente competere con iOS 7 sull’iPhone. Sicuramente è un’esperienza da provare sia per coloro che utilizzano da sempre Android sia per chi utilizza iPhone visto che non ripiangeranno sicuramente la velocità dell’iPhone e di iOS 7.
Il problema dei Nexus però è quindi la mancanza di funzioni avanzate che semplificano o aiutano l’esperienza di ogni giorno ma se venite da iPhone il Nexus e la scelta giusta per passare ad Android poiché avete tutte le funzioni “base” di Android su un terminale veloce e stabile con aggiornamenti sicuri e immediati,soprattutto non avete la personalizzazione del produttore dello smartphone che può risultare confusionaria per qualcuno. Se invece siete abituati a smartphone con molte più funzioni diciamo che non mi sento di consigliarvi il passaggio ad un Nexus soprattutto se siete abituati a cambiare telefono spesso poiché probabilmente non vi interesserà il fatto che avete gli aggiornamenti repentini e soprattutto avrete un telefono “base” con tutti i pro e i contro del caso. Detto ciò se avete la possibilità il Nexus 5 è veramente un ottimo terminale che può essere utilizzato benissimo come secondo telefono se avete uno smartphone più “avanzato” ma se dovete utilizzarlo come telefono principale non mi sento di consigliarvelo al 100% perché ci sono tanti altri smartphone con funzioni molto più avanzate e se avete la possibilità prendete uno di questi, come il Note 3,che ovviamente costano molto di più rispetto al prezzo del Nexus 5,ma 349€ per uno smartphone da 16 con processore snapdragon 800 quad-core con display full HD e con l’ultima versione di Android è sicuramente un’offerta allettante se siete dei malati di tecnologia che non potete lasciarvi sfuggire.

Nexus 5:prime impressioni

image

Finalmente dopo le vari indiscrezioni sulla data di uscita e le varie foto mostrate su internet finalmente il Nexus 5 è arrivato sul mercato ad un prezzo molto competitivo e per la prima volta per un Nexus al day one in Italia grazie all’apertura del Play Store devices nel nostro paese. Le scorte sono andate a ruba in poche ore e per questo ho dovuto optare sulla versione bianca da 32 Gb,con spedizione entro l’8 novembre, che inizialmente non mi entusiasmava molto a causa del doppio colore, infatti ho subito ordinato una custodia nera per “coprire” il retro. Ieri finalmente il corriere ha suonato alla mia porta e mi ha consegnato il, piccolissimo, pacco contenente il tanto atteso Smartphone dopo che avevo perso le speranze poiché il sito di ups non mi riportava ancora lo stato “in consegna”.
Finalmente apro la scatola e mi ritrovo davanti allo smartphone per la prima volta e le primissime impressioni sono state molto positive sia per quanto riguarda il peso sia per quanto riguarda il design. Il telefono è costruito veramente molto bene e dà l’impressione di essere molto solido e non ci sono scricchiolii o cose simili,anche la chicca dei tasti in ceramica dà l’impressione di uno smartphone di ottima fattura e dal prezzo un po’ più alto di quello di listino. Il retro anche mi ha dato una buonissima impressione dato che non si tratta della solita plastica lucida che scivola dalle mani ma si tratta di una plastica ruvida che dà una bella sensazione al tatto e un migliore grip. Una cosa che non mi è piaciuta è stata la fotocamera che sporge leggermente dalla Cover posteriore e che rischia di graffiarsi se non stiamo attenti a dove appoggiamo il Nexus.
Altra cosa che mi ha preoccupato all’inizio è stato il display dato che venivo dallo schermone Super Amoled del Galaxy Note 2 e i colori mi sembravano un po’ spenti ma già oggi con un po’ di abitudine non mi sembrano così male. Niente da dire sulla definizione delle immagini e sulla luminosità del display che sono impressionanti e che non fanno rimpiangere affatto i colori “sparati” del Super Amoled. Non ho avuto modo di provare altri smartphone con display full hd se non in modo veloce ma devo dire che questo display è veramente molto bello e vi darà molte soddisfazioni.
Una delle critiche che si attribuivano a questo display era l’angolo di visuale che secondo alcuni era addirittura imbarazzante, da quel poco che ho provato non riesco a capire da dove sono venute tali critiche dato che il display si vede bene in tutte le angolazioni e non perde colori o cose simili.
Un’altra critica viene mossa contro l’audio dell’altoparlante posto vicino la porta usb e qui mi aggiungo anche io anche se non è niente di grave a mio modo di vedere ma ovviamente se si confronta con l’audio di un Htc One è ovvio che si sentirà più basso e con una qualità inferiore ma bisogna pensare anche che il Nexus cosa molto di meno rispetto al One e sicuramente non si può pretendere di avere il massimo con una spesa così “bassa”.
Per il momento mi fermo qui e vi rimando al prossimo articolo in cui parlerò del sistema operativo con le sue novità e vi parlerò anche della fotocamera che ho provato poco tra ieri ed oggi è non vorrei sbilanciarmi troppo. Lo stesso discorso vale anche per la batteria che ovviamente va testata per molto più tempo e quindi ne parlerò sicuramente tra una buona decina di giorni.